Logo

Attualmente sei su:

MESSA IN SICUREZZA MOLA

MESSA IN SICUREZZA MOLA

Segnala per Email ad un Amico
€ 0,00

Introduzione Veloce

Macchina costruita prima della Direttiva Macchine 98/37/CE e 2006/42/CE aggiornata e adeguata secondo l'allegato V in forza delle prescrizioni dell'art.18 del D.Lgs.81/2008 secondo le norme tecniche attuali recepite in Italia con D.Lgs.17/2010.

Descrizione Prodotto

Macchina standard che a ns. avviso continuerà a essere motivo di contestazione in quanto, nonostante l'introduzione della nuova Direttiva Macchine 2006/42/CE, il mercato offre prodotti di questo tipo non in linea con le norme UNI EN di riferimento e di conseguenza il loro adeguamento le rende "inconvenienti". Le immagini rappresentate mostrano:

  •  - un quadro certificato conforme alla norma UNI EN 60204-1 completo di dispositivo di frenatura elettronico, dispositivi di protezione contro i corto circuiti, i sovraccarichi, i comandi in bassa tensione, sezionamento interbloccato con la portella di accesso, pulsante di emergenza conforme alla norma UNI EN 13850
  • - Schermi di protezione orientabili contro il lancio di scorie.
  • - Illuminazione supplementare come previsto nel punti 7.1 allegato V del D.Lgs.81/2008.

I danni che può causare una semplice mola sono dovuti a due cause principali:

  • - la mancanza di bloccaggio del basamento della mola a terra (se del tipo con colonna) o al banco
  • - il rispetto della distanza tra il poggia pezzi e il disco o mola la quale non deve superare più di 2 mm.. Questo aspetto rientra nelle prescrizioni richiamate dagli art.36 e 37 del D.Lgs. 81/2008 in materia di manutenzione che viene molto spesso trascurata.
  •